Dati INGV

Alle 13:30 di oggi si sono contate, a partire dal 24 agosto, circa 5100 scosse sopra magnitudo 2.0. Nel grafico (elaborato dai dati INGV) svettano i picchi del 24 agosto (Amatrice, Arquata etc.) con terremoti nella zona Rieti, Perugia, Ascoli con il 6.0, il 5.4 e il 4.8. Si passa quindi al 26 ottobre con terremoti dalle zone di Macerata e Rieti (inizia Ussita, Preci etc.) con magnitudo massime tra 4.5 a 5.9. Il 30 ottobre scatta il violento terremoto di magnitudo 6.5 che devasta Norcia etc. e sciame di diversi 4.5 localizzati prevalentemente su Perugia. Per finire, 1 nov.con scossa principale di magnitudo 4.8 e stanotte, 3 novembre, una “sveglia” improvvisa con una scossa di 4.7

Rapporto annuale sullo stato della economia delle Marche

Anche quest'anno arriva, da parte della Banca d'Italia, il rapporto annuale...

Rapporto sullo stato della economia delle Marche

Puntualmente arriva, da parte della Banca d'Italia, il rapporto annuale sullo...